Newsletter

Iscriviti alla newsletter

(inserisci la tua e-mail)

PARTNERS

FIMPST SIMERNET SIMREG
Pneumonet ha ottenuto la prestigiosa certificazione HON Code!
Pneumonet ha ottenuto la prestigiosa certificazione HON Code!
Verifica qui!

Home : Editoriali : Eventi

Conferenza Mondiale Pazienti BPCO

Data aggiornamento: 05/06/2009
Bpco, una carta dei diritti per difendere i pazienti

Tre milioni di persone che chiedono di vedere rispettati i loro diritti, come una diagnosi precoce e accurata, una corretta informazione ed educazione, supporto nell’affrontare la malattia. Sono i malati di Bpco, che solo nel nostro Paese sono coinvolti in 180 mila ricoveri ospedalieri, e purtroppo in ben 18 mila decessi ogni anno. Per loro è nata a Roma la «Carta mondiale dei diritti del paziente con Bpco», studiata in occasione della Prima conferenza mondiale dei pazienti colpiti dalla malattia, prevista per il 14 giugno a Roma.

Gli obiettivi dichiarati del documento sono quelli di far acquisire al maggior numero di persone una migliore conoscenza delle strategie per la gestione globale della malattia e delle comorbidità; saperne di più sullo sviluppo e l'attuazione delle strategie di prevenzione; partecipare all'adozione della Carta e diffonderla in ogni Paese.

Nei piani c’è anche un progetto di costituzione di un'associazione di pazienti di tutto il mondo. A fare da primo passo sarà proprio la conferenza, organizzata da varie associazioni internazionali, primi fra tutti dall'International Copd Coalition-ICC e dall'Efa (European Federation of Allergy and Airways Diseases Patients Associations). Ma anche varie altre associazioni internazionali hanno collaborato, come l'Associazione italiana pazienti Bpco onlus per l’Italia, l'Australian lung foundation, l'Asian pacific society of respirology, il Progetto mondiale Gold (Global initiative for chronic obstructive lung disease), l’International primary care respiratory group e la World organization of family doctors.

«La conferenza, che si inserisce nelle iniziative dell'Anno del Respiro – spiega Mariadelaide Franchi, co-presidente del Coordinamento internazionale Bpco e presidente dell'Associazione italiana pazienti Bpco - ha l'obiettivo di definire la Carta mondiale e promuovere la sua attuazione in tutti i Paesi. E' un primo decisivo incontro, che vede impegnati associazioni dei pazienti, istituzioni sanitarie, società scientifiche per il riconoscimento dei diritti dei pazienti e la predisposizione di un piano di tutela in tutto il mondo».

L’appuntamento vedrà la presenza di più di 150 specialisti, rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni dei pazienti di tutto il mondo. «Insieme alle Istituzioni vogliamo definire e approvare il "Mandato globale per la cura del paziente Bpco" e pianificare la sua attuazione - conclude Mariadelaide Franchi - In ogni Sessione della Conferenza un paziente o un rappresentante dei pazienti con Bpco focalizzerà la discussione sugli aspetti pratici della vita quotidiana». La conferenza mondiale dei pazienti Bpco sarà preceduta, sempre a Roma, dalla XIII Conferenza dell’Efa (European federation of allergy and airways diseases patients associations) dal titolo «Allergia e Asma. Il futuro delle Associazioni dei pazienti».

La Redazione di Pneumonet

Spedisci questa pagina ad un amico    Apri questa pagina in versione stampabile