Newsletter

Iscriviti alla newsletter

(inserisci la tua e-mail)

PARTNERS

FIMPST SIMERNET SIMREG
Pneumonet ha ottenuto la prestigiosa certificazione HON Code!
Pneumonet ha ottenuto la prestigiosa certificazione HON Code!
Verifica qui!

Home : Editoriali : Eventi

Giornata Mondiale BPCO

Data aggiornamento: 16/11/2009
Mercoledì 18 novembre è la Giornata mondiale Bpco

Ritorna il tradizionale appuntamento di metà novembre con la Giornata mondiale Bpco, giunta quest’anno alla sua ottava edizione e che avrà luogo il prossimo mercoledì 18 novembre. Il tema di questa edizione sarà, per il secondo anno consecutivo, «Senza fiato... ma non soli»: una scelta che si coniuga con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica alla necessità di sviluppare una maggiore solidarietà sociale verso i pazienti affetti da bronco-pneumopatia cronico-ostruttiva e i loro parenti. Una necessità quanto mai stringente, visto che si prevede che le malattie croniche polmonari diventeranno presto la quinta causa di morte al mondo.

Promossa dall’Organizzazione mondiale della sanità, la Giornata vedrà la partecipazione di pìù di 50 Stati del mondo, che parteciperanno con varie attività ed eventi. Per l’Italia, sarà l’Associazione italiana pazienti BPCO onlus a coordinare le iniziative. Per l’occasione è stata organizzata, al Palazzo Vecchio di Firenze, una conferenza stampa dal titolo «I diritti del paziente Bpco». All’evento sarà presente anche la delegazione nazionale Gold, che cercherà di introdurre il tema delle linee guida per la diagnosi, la prevenzione ed il trattamento della Bpco e il progetto Libra-Linee Guida per Bpco, Rinite e Asma. Ci sarà spazio anche per l’attualità, con un capitolo dedicato all’influenza A e ai suoi effetti sui pazienti con Bpco, e per un aggiornamento sugli ultimi sviluppi nel campo della ricerca. Ma il vero documento cardine della Giornata è la Carta mondiale dei pazienti con Bpco, adottata ufficialmente proprio in Italia, a Roma, il 14 giugno scorso, in occasione della prima Conferenza mondiale dei pazienti con Bpco.

A livello mondiale, l’evento si pone l’obiettivo di trasmettere un messaggio positivo, sottolineando il fatto che trattamenti e cure efficaci sono oggi disponibili per aiutare i pazienti affetti da Bpco a vivere una vita più attiva e quanto più normale possibile. Inoltre, si cercherà di diffondere l’idea che la diminuzione della capacità polmonare (il cosiddetto “fiato corto”) non è una prerogativa naturale della vecchiaia. Anche per chi non è affetto da Bpco, infatti, questo è invece un segnale che si dovrebbe andare a farsi visitare da un medico per ottenere un semplice test sulla propria efficacia polmonare

In Italia le malattie respiratorie interessano circa il 10-15% della popolazione. In particolare Bronchite cronica e asma bronchiale colpiscono in Italia oltre 4 milioni di persone, pari al 6,4% della popolazione (600 milioni nel mondo) e, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è la quinta causa di morte tra tutte le patologie, con una prospettiva drammatica: fra poco più di dieci anni salirà al terzo posto. Un malato su due non sa di esserlo e fino al 75% dei pazienti con bronchite cronica non ha mai ricevuto una diagnosi. In Italia la Bpco causa 18 mila decessi l'anno, pari al 47% delle morti per malattie respiratorie.

Per maggiori informazioni:

La Redazione di Pneumonet

Spedisci questa pagina ad un amico    Apri questa pagina in versione stampabile

ACCEDI
ai servizi riservati

E-mail

Password




Cerca nel sito

Ricerca Avanzata >>