Newsletter

Iscriviti alla newsletter

(inserisci la tua e-mail)

PARTNERS

FIMPST SIMERNET SIMREG
Pneumonet ha ottenuto la prestigiosa certificazione HON Code!
Pneumonet ha ottenuto la prestigiosa certificazione HON Code!
Verifica qui!

Home : Editoriali : Patologie respiratorie

Il ritorno della TBC, la prevenzione dimenticata

Data aggiornamento: 08/03/2011

Carta del farmacoVietato abbassare la guardia contro la tubercolosi.

A confermare la pericolosità di questa malattia tutt’altro che scomparsa, c’è il Rapporto "Tubercolosi in Italia 2008" appena pubblicato dal ministero della Salute. Le 228 pagine del Rapporto sono frutto della collaborazione tra il dipartimento della prevenzione del Ministero della Salute, l’Istituto Superiore di Sanità, l’Agenzia Sanitaria e Sociale della Regione Emilia-Romagna e il Centro Nazionale per la prevenzione e Controllo delle Malattie.

Sono 4.418 i casi di tubercolosi registrati nel 2008, più di 7 contagi su 10 si concentrano in appena cinque regioni: Lombardia, Lazio, Veneto, Emilia-Romagna e Piemonte. In particolare, un contagiato su quattro risiede in provincia di Roma o di Milano, valori che superano ampiamente il livello di soglia dei 10 casi per 100.000 abitanti, così come stabilito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Particolarmente a rischio sono soprattutto gli anziani e gli stranieri, soprattutto in relazione alla mortalità.

La percentuale di TBC multiresistente (MDR) è aumentata rispetto al 2007 attestandosi al 3,7% del totale dei ceppi analizzati, in crescita lieve, ma costante dal 2004.

Per maggiori informazioni leggi qui il Rapporto.

A cura della Redazione di Pneumonet

Torna Su
Spedisci questa pagina ad un amico    Apri questa pagina in versione stampabile